CHI SIAMO

CHI SIAMO

Industria Scenica lavora con le persone e le comunità per generare coesione, relazioni positive e bellezza.

Utilizza la performance per promuovere e incoraggiare l’agire creativo perché la cultura è la grande risorsa strategica per creare benessere e sviluppo, sia sociale che artistico.

La nascita di ogni progetto di Industria Scenica è diversa e speciale, viene dall’incontro con persone e territori sempre diversi: ogni individuo, ogni comunità, ogni luogo è unico.

I CINQUE CUORI DI INDUSTRIA SCENICA

Andrea
Ermanno
Francesca
Serena
Isnaba

Andrea

Industria Scenica crea progetti
ragiona dal piccolo al grande
ascolta, dialoga e sviluppa
è il racconto di un progettificio che industriosamente
con un po’ di scena e creatività produce
è la creazione di storie che uniscono punti
è la storia di un filoche racconta ciò che incontra
è un racconto partecipato
industria scenica è uno scioglilingua

ANDREA VERONELLI

Laurea in Lettere Moderne – Linguaggi della Comunicazione, specializzazione in Teatro Sociale. Lavora da anni nel non profit come formatore, project manager e fundraiser.
Per Industria Scenica si occupa di sviluppo dei progetti di formazione nell’ambito della media education, laboratori espressivi, ricerca fondi e creazione di reti progettuali.

Ermanno

Industria Scenica – Costruire partecipazione performativa
Una compagnia di amici, un gruppo classe, un condominio, un quartiere, un paese, una città, una comunità.
Le relazioni tra le persone, le parole e le azioni che si scambiano ogni giorno, gli interessi in comune, i riti di passaggio, la voglia di costruire qualcosa.
Industria Scenica nutre questo “voler stare insieme” attraverso il teatro, il video, la performance.
Tante parti che insieme creano un tutto, fatto di creatività e bellezza, per fare della propria quotidianità arte.
Un “agire creativo” che rende i singoli e le comunità protagonisti di una storia comune che si scrive insieme.
“Se ti dico… tu cosa mi dici? Cosa possiamo fare insieme? Ci aiuti a farlo ancora meglio?”
Cultura e Sociale allora si uniscono in nuove forme di innovazione artistica, coesione e promozione del territorio.
Costruiamo partecipazione performativa.

ERMANNO NARDI

Laurea in Arti, Spettacolo e Produzione Multimediale. Attore, operatore di teatro e organizzatore di eventi culturali. E’ cultore della materia presso la cattedra di Storia del teatro all’Università Cattolica di Brescia. Per Industria Scenica si occupa di produzione, distribuzione teatrale e relazioni esterne e scrittura bandi.

Francesca

Industria Scenica è un’impresa creativa, una cooperativa sociale nata dal desiderio di trasformare in lavoro un intreccio di passioni: la passione per il teatro, per le arti performative, per l’antropologia culturale, per la gente, per la vita.
Metaforicamente Industria Scenica ha la forma di arcipelago, di un atomo, di un tronco tagliato dove si possono contare gli anelli del tempo, ha la forma di un quartiere pieno di palazzi, ha la forma di un palcoscenico circondato di lucine, ha la forma di un puzzle, di un’installazione di Maria Lai e del suo voler ricucire il mondo, ha la forma dell’opera di land art di Burri a Ghibellina e della sua voglia di far rinascere una città dalle macerie, ha la forma e la potenza di un cuore composto da 5 cuori.
Concretamente Industria Scenica è l’insieme di 5 persone che lavorano con con teatro, il video, la performance e con qualsiasi altro strumento artistico utile e necessario per entrare in contatto con ogni persona, di ogni contesto facile o difficile, di agio o di disagio che esso sia, per affrontare tematiche urgenti, trasformarle e generare insieme, coesione sociale e welfare culturale.

FRANCESCA PEREGO

Laurea in Scienze e Tecnologie delle Arti e dello Spettacolo – Storia e Critica del teatro, si specializza in Teatro Sociale. Lavora da anni come operatore teatrale in diversi contesti. Per Industria Scenica si occupa di produzione e sviluppo di progetti di drammaturgia di comunità e formazione.

Serena

Per me Industria Scenica sono tante immagini.
E’ incontrare persone di ogni età e ascoltare le loro storie. E’ fare teatro ma non solo, è passare da una serata di liscio ad un corso di beatbox, dalle fiabe dei nonni ai graffiti a cielo aperto. E’ un passaggio in un condominio, un quartiere, una comunità, un paese, un passaggio delicato, in punta di piedi, rumoreggiante, festoso. E’ l’odore di polvere di un vecchio dancing riaperto. E’ cercare bellezza provando a non scordare mai il cuore.
E’ una casa, una strada, una direzione, una scelta ogni giorno.

SERENA FACCHINI

Si forma come attrice nelle scuole CTA, Faro Teatrale, Campo Teatrale; laureata in Lettere
indirizzo Scienze e Tecnologie delle Arti e dello Spettacolo. Lavora come attrice e performer. Per Industria Scenica è attrice, si occupa di produzione teatrale e vendita di eventi performativi.

Isnaba

Cari amici, colleghi, collaboratori e sostenitori,
Industria Scenica è una impresa creativa che crede nella Cultura e nel potenziale creativo delle persone. Dal 2012 ad oggi abbiamo progettato e realizzato numerosi progetti e ricerche che mettono al centro la creatività per generare benessere, coesione sociale e partecipazione. Bellezza, condivisione, cooperazione e sentiment sono parole chiavi che guidano le scelte strategiche e metodologiche della cooperativa. Uniti dal desiderio di creare delle esperienze creative utili e necessarie alla comunità, i nostri collaboratori osservano al lungo i contesti, ci passano del tempo e poi propongono manifestazioni interattive e coinvolgenti, spesso per strada, nelle piazze pubbliche, al mercato. Siamo pazzi.

ISNABA MIRANDA

Laurea in Teatro, Master in Drammaturgia e Regia, specializzazione in Teatro Sociale. Si occupa da anni di progettazione e di formazione. Per Industria Scenica si occupa di sviluppo di progetti di valorizzazione territoriale, ricerca fondi e stesura bandi.

CI PIACE LAVORARE CON:

Ajmone Annamaria / Alessandri Silvia / Bartoli Elisa / Basterebbe Claudio / Bernardi Claudio / Bernardi Giacomo / Bertola Niccolò / Besana Stefano / Bidoglio Lapo Federico / Brambilla Federico / Brullo Simone / Buoso Letizia / Cabot Alessandra / Camba Angelo / Cannio Roxana / Carboni Giorgio / Carenzi Pini Davide / Carenzio Alessandra / Cassano Elisa / Cavenaghi Matteo / Cogliandro Caterina / Comazzi Carlo / Conca Umberto / Costagliola Claudio Alessandro / Ditri Michele / Falgari Federica / Ferrari Simona / Franzè Francesca / Gariboldi Viviana / Geninazzi Cristina Maria / Giacca Filippo / Giudice Lo Daniele / Grisa Marco / Lanzafame Giulio / Levratti Mattia / Lombardo Tenpo Marco / Longoni Alice / Lopez Mabel / Luciano Francesco / Mammana Federico / Marinelli Andrea / Marraffino Marisa / Martelli Paolo / Mauro Irene / Mazzardi Paola / Mirante Enrico / Montini Marilena / Musillo Alessia / Nicolai Lucia / Ogliari Angelo Francesco / Palma Fabrizio / Pappalardo Omar / Parretti Elena / Passoni Doc Scarty Davide / Pennati Daniele/ Pessina Sara / Piemontesi Laurent / Poggi Chiara / Polimeno Roberto / Rebiné Madame / Redaelli Alessandro / Rivoltella Cesare Pier / Rocca Sara / Rosenzweig Nadav / Sala Daniele / Samanni Lorenzo / Sargenti Andrea / Scalmana Miriam.

CREDONO IN NOI:

SIAMO IN RETE CON:

A.N.C.R.I.T. / AGIS Lombarda / LEGACOOP – Nazionale Rappresentanza Cooperazione / CulTurMedia / DE.CI.DI. – Rete Informale Media Education / LAP – Ass. di Secondo Livello Locale Teatro

ABBIAMO VINTO:

  • Start Up For Expo – 2015
  • Iniziative Meritorie – Dipartimento Circoli Culturali e Media, Turismo e Sport di Legacoop Lombardia – 2016
  • Utopia for Benefit Categoria Cultura – 2016
  • Circoli Cooperativi di Regione Lombardia – 2017
  • Soggetto di Rilevanza Regionale per Regione Lombardia – 2018

ABBIAMO SCRITTO:

Body Exposed