Cos’è Elea Teatro

Elea Teatro è uno spazio. Uno spazio in cui inventare, creare, provare, limare, provare ancora. Uno spazio da cui partire. A cui tornare.
È cercare un modo nostro, semplice, diretto.
È sorridere. È ridere. Ridere di gusto. Ridere con l’amaro in bocca. Avere il groppo in gola.
E ancora è correre, è il training con musica trash ma concentrazione rigorosa, è l’intonaco che piano piano si sgretola dal soffitto della prima sede.
Ed è scale, gradini, treni, legno, polvere, una gonna azzurra a pois, le parrucche alla Marilyn, i tubi di coriandoli.
È verde, è arancio, è blu.
È Zang Tumb Tumb, gira gira, un pout pourri. Elea Teatro è essere “Quelli belli come noi” e cantare a squarciagola. È fisicofollia pura.
Un teatro di adesso, un teatro ora. Urgenze, necessità, voglia di lavorare in scena per ore, giorni, mesi, anni.

Elea Teatro è un progetto artistico che attraverso il teatro prova a raccontare l’assurdo della nostra contemporaneità.
È un teatro graffiante ma che sa giocare senza prendersi mai troppo sul serio.
Elea Teatro è la compagnia teatrale di Industria Scenica.
Industria Scenica è impresa di produzione teatrale under 35 per il MiBACT per il triennio 2018-2020.


La poetica

Raccontare il presente con un linguaggio dissacrante ma sincero.
Indagare il sottile confine tra risata e sconcerto, reale e virtuale, normale ed eccezionale.
Un’esagerazione che fa sorridere ma che con la sua leggerezza porta a galla qualcosa di tragico.
Un teatro che vuole parlare dell’oggi, di ciò che ci riguarda e condiziona, di ciò in cui siamo immersi ogni giorno e fatichiamo a guardare con altri occhi.
Poesia e umorismo diventano così il grimaldello per scassinare codici, aprirsi al confronto, ritrovare il rapporto con la realtà.
Una scintilla, un flash istantaneo, un flusso da lasciar correre per scoprire passo dopo passo dove desidera condurci.
Una scena che, insinuandosi in formati pop, non smette di interrogare il presente con caustica leggerezza.

Credono in noi