fbpx

Arriva la prima Summer School “Drammaturgia di comunità”

Dall’11 al 14 luglio, arriva la prima Summer School “Drammaturgia di comunità”, organizzata da Industria Scenica e Università Cattolica del Sacro Cuore

 

La drammaturgia di comunità è un modello di cooperazione e cura sociale basato sulle arti performative e attento ai differenti sistemi rituali e alle specifiche caratteristiche culturali di ogni comunità coinvolta. Nella drammaturgia di comunità l’arte è il veicolo. È il mezzo, non il fine. La vera creatività sociale è l’istituzione o la ricostruzione di connessioni, interazioni, legami, amicizie, relazioni, accordi. La drammaturgia di comunità e il teatro sociale includono le due differenti prospettive suggerite dall’etimologia dei termini teatro e dramma. Il primo rimanda alla visione, il secondo all’azione. Il primo richiede una teoria. Il secondo una prassi. Qualsiasi villaggio (locale, virtuale, globale) è innanzitutto un tessuto sociale. Per il quale, come per i vestiti, occorrono designer, tessitori e sarti. I “trama-turghi”. La comunità oggi non è più un piccolo villaggio. Il “noi” non può essere una setta, o una roccaforte. È un villaggio globale. È la terra.
Claudio Bernardi

 

L’obiettivo della summer school è quello di fornire la possibilità di mettere a fuoco la professione del drammaturgo di comunità, evidenziare, studiare e approfondire le competenze specifiche necessarie nel lavoro quotidiano di coinvolgimento comunitario e relazionale, attraverso i linguaggi delle arti performative. Il corso si rivolge a studenti, operatori teatrali, attori, registi, scenografi, educatori, insegnanti, assistenti sociali, dipendenti pubblici e a tutti gli appassionati del mondo delle arti performative dal vivo.

 

Docenti

Claudio Bernardi si laurea con Sisto Dalla Palma all’Università Cattolica di Milano nel 1977. Due anni dopo consegue il diploma di specializzazione in Critica del Teatro presso la Scuola Superiore in Comunicazioni Sociali di Milano.
Ricercatore in Discipline del teatro e dello spettacolo nel 1985 presso l’Università Cattolica di Milano. Professore associato di Storia del teatro e Antropologia del teatro presso l’Università Cattolica, sede di Brescia, dal 2001. Dal 2017 Professore Ordinario. Nella stessa sede è coordinatore della sezione teatro del corso di laurea STARS – Scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo. Attualmente all’interno di suddetto corso di laurea insegna Drammaturgia; mentre nella sede di Milano è docente di Drammaturgie performative all’interno del corso di laurea LIMED. Direttore dal 2001 del master di Organizzazione degli eventi culturali presso l’Università Cattolica di Milano (ALMED).
Direttore artistico della sezione Teatro sociale e drammaturgia di comunità all’interno del Centro Universitario Teatrale “La Stanza” di Brescia dal 1995. Presidente del medesimo dal 2009. Direttore del Centro di Cultura e iniziativa teatrale “Mario Apollonio” (CIT) presso la sede di Milano dal 2014. Condirettore artistico di Crucifixus. Festival di Primavera, teatro, musica e tradizioni del sacro dal 1998. Membro del comitato scientifico della rivista Comunicazioni sociali. Journal of Media, Performing Arts and Cultural Studies. Accademico presso l’Accademia di S. Carlo presso la Biblioteca Ambrosiana di Milano dal 2005. Relatore in numerosi convegni nazionali e internazionali.
Consulente e collaboratore di enti pubblici e privati per progetti di ricerca, formazione, azione di teatro sociale e drammaturgia di comunità.

 

Serena Facchini si laurea in Lettere indirizzo Scienze e Tecnologie delle Arti e dello Spettacolo. Si forma come attrice nelle scuole CTA, Faro Teatrale, Campo Teatrale. Lavora come attrice e performer. Per Industria Scenica è attrice e si occupa di produzione teatrale e vendita di eventi performativi.

 

Isnaba Miranda si laurea in Teatro e Master in Drammaturgia e Regia presso l’Università di Evora, specializzazione in Teatro Sociale. Si occupa da anni di progettazione e di formazione. Per Industria Scenica si occupa di sviluppo di progetti di valorizzazione territoriale, ricerca fondi e stesura bandi.

 

Ermanno Nardi si laurea magistrale in Arti, Spettacolo e Produzione Multimediale. Attore, operatore di teatro e organizzatore di eventi culturali. È cultore della materia presso la cattedra di Storia del teatro all’Università Cattolica di Brescia. Per Industria Scenica si occupa di produzione, distribuzione teatrale, relazioni esterne e scrittura bandi.

 

Francesca Perego si laurea in Scienze e Tecnologie delle Arti e dello Spettacolo – Storia e Critica del teatro, si specializza in Teatro Sociale. Lavora da anni come operatore teatrale in diversi contesti. Per Industria Scenica si occupa di produzione e sviluppo di progetti di drammaturgia di comunità e formazione.

 

Andrea Veronelli si laurea in Lettere Moderne – Linguaggi della Comunicazione, specializzazione in Teatro Sociale. Lavora da anni nel non profit come formatore, project manager e fundraiser. Per Industria Scenica si occupa di sviluppo dei progetti di formazione nell’ambito della media education, laboratori espressivi, ricerca fondi e creazione di reti progettuali.

 

Programma
giovedì 11 luglio
15.00-15.30 – Arrivo all’Accademia Arte & Vita di Breno e accoglienza dei partecipanti
15.30-16.00 – Saluti iniziali e presentazione delle attività e del calendario delle quattro giornate 16.00-19.00 – La drammaturgia di comunità. Inquadramento storico
19.30-20.30 – Cena
21.00-22.30 – Attività in teatro

 

venerdì 12 luglio
9.30-10.30 – Attivazione: Training teatrale
10.30-13.00 – Ideare. Metodologie, strategie e strumenti: Analisi di contesto, mappatura performativa, interventi di contatto
13.00-14.30 – Pranzo
14.30-19.00 – Case study e simulazioni: Attraversare il territorio e conoscere le comunità

 

sabato 13 luglio
9.30-10.30 – Attivazione: Training teatrale
10.30-13.00 – Creare. Metodologie, strategie e strumenti: Progettazione e budgeting 13.00-14.30 – Pranzo
14.30-19.00 – Case study e simulazioni: Un progetto per la comunità di Breno 19.30-21.30 – Cena performativa

 

domenica 14 luglio
9.30-13.00 – Performare. Metodologie, strategie e strumenti: Azione performativa 13.00-14.30 – Pranzo
14.30-16.00 – Metodologie, strategie e strumenti: Monitoraggio e valutazione

 

La summer school rientra nel progetto ALTA QUOTA co-finanziato da Fondazione Cariplo – bando CULTURA SOSTENIBILE

 

Informazioni e modalità di iscrizione:
info@industriascenica.com
Per candidarti clicca > qui

Torna su